Biografia

Cognome
Biatel
Nome
Enrica
Luogo di Nascita
Carzano
Professione
Contadina

Testo

Tipologia
Diario - memoria
Titolo
“Memoria di un passato!!!”
Abstract
Il racconto della Biatel ha inizio dal luglio 1914 quando nessuno sospetta alcunché (prati fiorenti, montagne cariche di bestiame...); il 2 agosto il marito parte per la guerra: giunge in Serbia dove è fatto prigioniero, ricoverato in ospedale per il congelamento dei piedi (10 dicembre 1914). Il 20 maggio 1915 viene arruolato anche il fratello. In giugno arriva l'ordine di sgombero e, con i figli, deve lasciare il paese per l’Austria: Linz, Salisburgo. Giunge nei pressi di Enns. Rimane lì fino ai 10 di agosto per poi partire per Mitterndorf. Misere le condizioni di vita nel campo. Nel 1917 viene a sapere della morte del marito in Serbia e il diario diventa una lunga e dolorosa lamentazione, una preghiera rivolta a Dio, una riflessione religiosa…
Soggetti
Guerra Mondiale 1914-1918,  Profughi trentini-Austria,  Famiglia, 
Descrizione
quadernetto (cm 13 x 8,5), con copertina rigida, telata nera con sovraimpressi fregi e la scritta “Notes”, pagine a quadretti, cc. 79 (cc. 50-79 bianche)

Contesto

Collocazione
Museo storico del Trentino