Biografia

Cognome
Favai
Nome
Fortunato
Data di Nascita
1899
Data di Morte
1961
Luogo di Nascita
Ornella (Livinallongo del Col di Lana)
Professione
Albergatore
Note Biografiche
Fortunato Favai sposa Maddalena Roncat (1906-1999) e ha due figli, Ugo (1933-1975) e Ave (1943-). Diplomatosi maestro per corrispondenza, Favai insegna per qualche periodo senza abilitazione. In seguito gestirà un albergo a Livinallongo e farà il contadino.

Testo

Tipologia
Diario - memoria
Titolo
"30 marzo 1940 XVIII - Ricordi della vita"
Abstract
Fortunato Favai dal 1939 al 1958 annota i fatti a suo avviso rilevanti della propria vita e del paese. La narrazione è quasi giornaliera dal marzo 1940 sino all'autunno 1943: Fortunato registra dati relativi al clima, alla demografia del paese, all'economia locale e soprattutto alla guerra, soffermandosi sulla questione delle "opzioni" per la Germania. Dal 1943 al 1945 Fortunato descrive l'occupazione tedesca e qualche episodio di lotta partigiana e si concentra maggiormente sulle sue esperienze personali. Dall'estate del 1945 al novembre 1948 privilegia temi legati alla questione ladina e all'amministrazione locale. Dopo una pausa di 4 anni, nel 1953 Fortunato riprende il diario, che continuerà fino al 1958, riportando i "fatti degni di nota" con uno spiccato interesse per le "tradizioni ladine".
Soggetti
Guerra Mondiale 1939-1945,  Resistenza,  Opzioni-1939, 
Descrizione
27 quaderni (cm 15 x 20) + 1 quadernetto (cm 10 x 15)

Contesto

Collocazione
Museo storico del Trentino