Dati dell'intervistato

Cognome
Fonio
Nome
Grazia
Data di Nascita
23 Agosto 1940
Luogo di Nascita
Pola (Croazia)
Nazionalità
Italiana
Professione
dipendente provinciale
Note biografiche
Grazia nasce a Pola, nel 1944 rimane invalida a causa dello scoppio di una mina. Nel 1947 con la famiglia si trasferisce a Rovereto e poi a Trento. Alla morte del padre abbandona gli studi di ragioneria e lavora in Provincia fino alla pensione, anticipata in quanto invalida di guerra.
Note
L'intervista è stata realizzata il 20 febbraio 2003

Dati tecnici dell'intervista integrale

Durata
00:23:23
Colore
si
Sonoro
si
Lingua
Italiano
Progetto
Esuli istriani, fiumani e dalmati
Luogo
Trento

Contenuti dell'intervista

Soggetti
Seconda Guerra Mondiale,  Esodo istriano, giuliano e dalmata,  Foibe, 
Abstract
Grazia nasce nel 1940 a Pola nella casa famigliare dove vive assiema alla madre, al padre militare, ai nonni e ad un cugino orfano. Nel 1944 lei e la madre vengono ferite da una mina. A Pola frequenta la prima elementare, nel gennaio del 1947 la famiglia si trasferisce a Rovereto. Della guerra ricorda poco perché era troppo piccola, ricorda però di aver saputo di alcune persone scomparse o uccise. Dopo un periodo di pochi mesi a Rovereto vengono trasferiti a Trento. La famiglia di Grazia frequenta le altre famiglie dei militari più che gli esuli. Quando Grazia ha 18 anni il padre muore, lei abbandona gli studi e trova lavoro presso la Regione. In seguito alla sua invalidità riesce ad andare in pensione anticipatamente. Grazia non dimentica la terra dell'infanzia e con la madre torna a visitare i luoghi e le persone care ogni estate.
Note
La referente del progetto è Elena Tonezzer

Scaletta tematica

La famiglia e la prima infanzia – 00:00:09
Il ferimento di Grazia e della madre – 00:01:44
La scuola e alcuni ricordi di infanzia – 00:02:31
Ricordi della guerra – 00:04:34
Il trasferimento in Trentino – 00:08:58
La nonna rimasta in Istria e gli altri parenti – 00:11:34
Ricordi della partenza e del viaggio – 00:15:26
Rovereto e Trento – 00:17:47
La morte del padre e il lavoro in Regione e la pensione anticipata – 00:18:37
Le visite a Pola e le compagne di scuola ritrovate – 00:19:44
Lettura di un breve augurio di pace – 00:21:59