Dati dell'intervistato

Cognome
Bortolotti
Nome
Fabio
Data di Nascita
12 Ottobre 1907
Luogo di Nascita
Meano (Trento)
Professione
Agricoltore
Note biografiche
Nel 1951 Fabio lascia il Trentino per il Cile e abbandona la sua vita da mezzadro. Parte con la moglie e i loro sei figli. Sbarcato a Coquimbo gli viene assegnato un lotto di terra. Resta vedovo alla fine degli anni Ottanta.
Note
Intervista realizzata il 4 febbraio 1992.

Dati tecnici dell'intervista integrale

Durata
00:59:38
Sonoro
si
Lingua
dialetto
Progetto
L'emigrazione trentina in Cile (1949 – 1974)
Luogo
La Serena (Cile)

Contenuti dell'intervista

Soggetti
Emigrazione,  Cile, 
Abstract
Fabio Bortolotti in Trentino è agricoltore mezzadro. Decide di partire per il Cile dopo aver visto una pubblicità su un giornale. Parte assieme alla moglie e ai loro sei figli. Ricorda il viaggio in nave e lo sbarco a Coquimbo. Descrive le vicende della famiglia: il lavoro nei campi, la terra salina, i parassiti delle piante, la vita dei figli. Visita il Trentino nel 1979. Si ritiene soddisfatto della scelta dell'emigrazione.

Scaletta tematica

Dati anagrafici e origini familiari 00:00
Il lavoro a mezzadria in Trentino 01:31
Il ricordo del padre 05:27
I figli e gli anni Cinquanta 07:11
La decisione di partire per il Cile: promesse e speranze 10:06
La reazione della famiglia alla decisione di partire per il Cile e le promesse della Regione 12:16
Le vendite di Fabio in Italia e gli oggetti portati in Cile 14:50
Il viaggio in nave 18:15
L'arrivo in Cile e l'assegnazione della terra 20:31
La polivia: il verme dei fagioli 23:38
Considerazioni sui primi anni in Cile 24:55
Gli animali acquistati da Fabio e il lavoro nei campi 28:08
I figli di Fabio in Cile 32:13
La decisione di non ritornare più in Italia 35:30
Il pagamento dei debiti 37:16
Le figlie di Fabio e considerazioni sull'esperienza migratoria 38:54
La visita in Trentino nel 1979 41:03
I rapporti con i Cileni 47:00
Le sorti dei Trentini nella colonia di Vega Sur 48:53
I cognati di Fabio 52:08
La morte della moglie di Fabio e il ricordo del padre soldato 55:35
La coltivazione che ha dato più soddisfazione e le terre dei figli 57:27