Dati dell'intervistato

Cognome
Andreatta
Nome
Luigi
Data di Nascita
20 Giugno 1936
Luogo di Nascita
Bedollo
Professione
Minatore
Note biografiche
Nato a Bedollo il 20 giugno 1936, Luigi Andreatta all'età di diciannove anni emigra in Belgio per lavorare nelle miniere di carbone.
Note
L'intervista è stata realizzata il 9 settembre 2013

Dati tecnici dell'intervista integrale

Durata
1:31:46
Colore
si
Sonoro
si
Lingua
Italiano
Progetto
L'emigrazione trentina in Belgio nel Novecento
Luogo
Fleurus (Belgio)

Contenuti dell'intervista

Soggetti
Emigrazione,  Belgio,  Miniera, 
Abstract
Luigi Andreatta all'età di diciannove anni emigra in Belgio per lavorare nelle miniere di carbone. Durante l'intervista racconta del suo arrivo nel nuovo paese e del lavoro all'intero della miniera. Descrive in modo particolare la prima discesa all'interno dei pozzi minerari, ricordando le forti emozioni provate. In seguito Luigi fornisce un quadro molto dettagliato delle mansioni, delle attrezzature utilizzate e della precarietà delle condizioni lavorative all'interno dei pozzi. Racconta inoltre di alcuni incidenti e delle malattie che si potevano contrarre in miniera, come la silicosi, riconosciuta come malattia lavorativa solo dopo alcuni anni. In seguito illustra le varie abitazioni in cui ha soggiornato prima di conoscere la futura moglie e sottolinea la tendenza dei minatori a stare con i propri connazionali nonostante sul posto di lavoro vi fosse un generale clima di solidarietà. Infine racconta del sogno di ritornare in Trentino che l'ha accompagnato per molti anni ma che con il tempo si è affievolito.
Note
I referenti del progetto sono Tommaso Pasquini e Vittorino Rodaro

Scaletta tematica

L'arrivo di Luigi Andreatta in Belgio - 00:00
Descrizione della prima volta in miniera - 01:55
Descrizione del lavoro in miniera - 06:28
La lampada del minatore - 09:45
Solidarietà tra minatori italiani e condivisione delle paure - 11:55
Descrizione dell'estrazione del carbone - 13:44
Le diverse mansioni all'interno della miniera - 16:09
La carriera del minatore: da manovale ad operaio specializzato - 19:00
Il guadagno è più importante della sicurezza - 21:50
Luigi: un gran lavoratore - 28:27
La mancata meccanizzazione in miniera - 30:45
Miglioramenti nella fase di avanzamento: dalla perforazione a secco a quella ad acqua - 31:33
I rischi che si correvano all'interno delle taglie (le gallerie più piccole) - 34:50
Le scarse misure di sicurezza in miniera - 37:10
Le maschere per la respirazione… che impedivano di respirare - 40:40
La silicosi: la “malattia della polvere” - 42:00
Il riconoscimento del diritto di invalidità - 47:30
Gli incidenti in miniera - 48:30
La struttura della miniera e la costruzione di pompe per l'acqua - 56:23
Luigi e i sintomi della silicosi - 59:49
I topi nella miniera - 1:01:15
I motivi che hanno spinto Luigi ad emigrare e le pratiche da sbrigare per poter passare il confine – 1:03:35
L'arrivo di Luigi in Belgio e il soggiorno in una cantina (pensione per minatori) - 1:07:40
Le varie abitazioni di Luigi - 1:11:52
L'incontro con la futura moglie - 1:14:56
La vita del minatore dopo il lavoro - 1:15:16
La tendenza a stare con i connazionali - 1:17:25